Amleto

Quale meravigliosa lettura è quella di uno dei capolavori di William Shakespeare, la tragedia di Amleto (nella prima edizione del 1603 titolata La Tragica Storia di Amleto, principe di Danimarca). Un’Elettra mascolina sembra esservi rappresentata, solo moderna anziché greca. Dove l’amore per il padre diviene amore per una patria ormai marcia, la quale – alla […]

Intelligenza Artificiale tra psicologia e filosofia

Un’esperienza per me di certo nuova, perché si svolge presso un bellissimo atelier di una brava artista palermitana, Vittor. La Dott. Donatella Ragusa, che ho conosciuto per mezzo delle Cenette Filosofiche e che mi ha gentilmente proposto questa iniziativa, è una neuropsichiatra infantile di Palermo che ha il merito di non accontentarsi degli studi neuroscientifici […]

Pan

Incrociando due stupende letture, Saggio su Pan di James Hillman (Adelphi) e Il mondo di Odisseo di Moses I. Finley (Laterza), mi sono immerso per un po’ nella Grecia e nella grecità. Parlerò tuttavia soprattutto del saggio di Hillman, autore citato dal Prof. Alberto Biuso in questo articolo – dove cita anche una mia recensione (lo ringrazio). […]

Naturalismo cognitivo

È stata pubblicata on-line una mia recensione dell’ultimo lavoro di Sandro Nannini, Naturalismo cognitivo. Per una teoria materialistica della mente, Quodlibet Studio (Macerata, 2007) sulla rivista filosofica dello Swif, 2R – Rivista di Recensioni Filosofiche [7/2007]. In essa, sostanzialmente metto in luce gli aspetti positivi del volume (quali la capacità storiografica dell’autore, la semplicità delle […]

Morìa

Già nella Prefazione dedicata all’amico Tommaso Moro, Erasmo descrive il suo Elogio come uno svago per lo studioso di lettere, svago che però riserva delle sorprese per chi voglia intendere certe allusioni: “io ho lodato la pazzia, ma non proprio da pazzo” (Erasmo da Rotterdam, Elogio della pazzia, a cura di Tommaso Fiore, Einaudi, 1964, […]

«Io sono la mia s’ignora»

Come dare il benvenuto al nuovo anno se non celebrando colui che per me ha chiuso il precedente? Ho spesso citato C. B. perché l’ho da poco scoperto, riscoperto. Lo sto ammirando molto e ho chiuso nella sua “scoperta” il 2007. Di Carmelo Bene intendo mostrare se non qualche misera parte delle sue apparizioni (escludendo le opere teatrali, […]