Mal di denti

Johànn. Sebàstian. Bàch. Con queste paroline armonizzate in sequenza sonora, canora ed epica si è chiuso il mio personale 2012. Probabilmente anche quello di oltre un centinaio di persone, tutte quelle ai piedi del palco del teatro cittadino catanese. Ormai ritengo inutile, ozioso, superfluo chiamarlo col suo bel nome, «Teatro Coppola»: quello è il teatro […]

Captiva

Come la bella Elena di Troia, ogni «cagna» avverte di tanto in tanto l’istinto di fare la tana. E ogni volta scava una fossa. È pura cronaca (una questione di tempistica).